Aprile 2012

Giovedì, 5 aprile 2012

Se il cuore danza

Il cuor che danzi sembra non avere
la mia amica - ma che amica non pare.
Eppur ciononostante nulla posso
per metter fine a questo mio danzare.

Sully

Lunedì, 9 aprile 2012

Parole

Parole lievi,
aggraziate,
dolci e leggiadre
per descrivere un sogno,
un amore,
una nebbia al mattino.
Parole roventi,
sanguinanti,
acuminate
per raccontar dissidi,
istigare odio,
alimentar terrore.
L'emozione racchiusa in una frase,
ne disegna un aspetto,
un accenno,
ma non riusciranno le parole
a dir quanto profonda o estesa
sia l'emozione.
Il linguaggio si adatta,
si flette,
si allunga,
ma resta confinato
dai limiti di un alfabeto
e il pensiero si cruccia
di non venir compreso appieno
e di lasciar dietro di sé
dubbi e incertezze.

Robin delle stelle

Domenica, 15 aprile 2012

Inviando sms pasquali

Seduto sulla sponda del fiume
guardo l'acqua scorrere,
nel tempo sempre uguale il suo fluire.
Seduto sul bordo della vita
osservo svolgersi
l'eterno umano affannarsi:
volti seri,
chiusi nelle loro preoccupazioni,
impermeabili agli altrui bisogni,
indifferenti a ciò che accade intorno.
La povertà allarga i suoi confini.
Pochi coraggiosi lottano
contro pregiudizi,
disuguaglianze,
luoghi comuni,
ingiustizie.
Seduto davanti lo specchio
osservo un uomo seduto
intento ad osservare
ed a inviare auguri.
E il tempo è sempre uguale nel suo fluire.

Robin delle stelle


[Testi presenti in Diario Intimo]